3 REGOLE PER UN’ABBRONZATURA PERFETTA SENZA MACCHIE E RUGHE

Con l’arrivo dell’estate uno degli argomenti più gettonati di cui tutti parlano è l’abbronzatura; basta cercare sul web e troverai una miriade di articoli e soluzioni per abbronzarti meglio e più in fretta.

In fondo, l’abbronzatura è sinonimo di bellezza e benessere: sfoggiare la nostra pelle dorata, luminosa, ci fa sentire più belle e solari e poi il sole ha effetti benefici anche sull’umore, ci rende più felici, energiche e ci ricarica.

Ma che cos’è l’abbronzatura? E perché è bene prestare attenzione ai danni del sole per avere una pelle sana, senza rughe e senza macchie?

L’abbronzatura è una reazione naturale della pelle, per difendere se stessa e l’intero organismo dalle aggressioni dei raggi solari.

In natura esistono vari tipi di raggiche possono essere:

I raggi UV-A: vista la loro elevata lunghezza d’onda possono penetrare in profondità nel derma, provocare eritemi, danneggiare la pelle, collagene ed elastina.

I raggi UV-B: hanno una lunghezza d’onda minore e una capacità di penetrazione inferiore, quindi non riescono a superare le strutture più superficiali della pelle. Gli effetti deleteri sono comunque importanti poiché i raggi UV-B sono in grado di alterare il materiale genetico contenuto nel DNA, aumentando il rischio di comparsa di tumori cutanei.

I raggi UV-C: sono i raggi ultravioletti più pericolosi, ma fortunatamente, vengono trattenuti dalla fascia di ozono e per questo non hanno effetti particolari sulla pelle.

Se da un lato l’eccessiva esposizione ai raggi UV può causare diversi danni:

❌ La pelle invecchia più velocemente (maggiore comparsa dei segni dell’invecchiamento come rughe, macchie, disidratazione cutanea)

❌ Le radiazioni UV possono intaccare gli occhi, fino a provocare danni oculari di varia natura

❌ Tumori della pelle

Dall’altro lato bisogna, però, sottolineare anche alcuni benefici dei raggi solari per lo svolgimento di alcuni processi fisiologici:

✅ Favoriscono il trofismo e l’accrescimento osseo stimolando la sintesi della vitamina D.

✅ Stimolano il rilascio di serotonina e dopamina, che regolano i ritmi del sonno e favoriscono il buonumore. 

✅ Favoriscono l’abbronzatura, stimolando la produzione di melanina: i raggi UV-A e UV-B, raggiungendo la pelle incontrano i melanociti che sintetizzano e producono la melanina, una sostanza presente anche nei capelli e in alcune parti dell’occhio. La melanina è un pigmento della pelle che ha principalmente la funziona di proteggere la pelle dai raggi ultravioletti, formando una specie di schermo protettivo che assorbe e respinge parte delle radiazioni solari. La melanina, inoltre, neutralizza la produzione di radicali liberi in risposta ai raggi UV, prevenendo l’invecchiamento cutaneo ed alcune patologie degenerative.
La quantità e la distribuzione di melanina nella cute varia anche in funzione di molti parametri, legati all’etnia, all’età (la pelle dei bambini è meno protetta dalle radiazioni solari), alle zone corporee, abitudini e condizioni di vita.

Dopo questo breve excursus su che cos’è e come funziona l’abbronzatura, ora vediamo 3 semplici regole per assicurarti una magnifica tintarella, senza rischi per la tua pelle.

La strategia migliore è in primis quella di sfruttare le ultime settimane della stagione primaverile per preparare il viso e il corpo all’incontro con il sole.

E questo lo devi fare dall’interno: seguendo un’alimentazione sana ed equilibrata, a base di alimenti antiossidanti, anti-age, ricchi di betacarotene, vitamina A, E, C, grassi sani e dall’esterno, con trattamenti specifici rigeneranti dopo un lungo inverno di grigiore, per ridare bellezza, luminosità e idratazione alla pelle di viso e corpo.

Per prepararti ad un’abbronzatura perfetta e sana, ricordati sempre queste 3 semplici regole:

1) PROTEGGI: non solo d’estate, ma tutto l’anno!

E’ importante proteggere la pelle dai raggi UVA, UVB e infrarossi non solo d’estate, ma tutto l’anno, se vuoi evitare il fotoinvecchiamento, ovvero l’invecchiamento precoce della tua pelle provocato dai raggi UV e dell’eccessiva esposizione solare.

I raggi del sole filtrano anche di inverno e anche attraverso le nuvole, colpendo la pelle e superando anche i vetri di finestre e finestrini, quindi la pelle va protetta sempre, tutto l’anno.

In estate, devi prestare ancora più attenzione, acquistando creme solari adatte alle esigenze della tua pelle e al tuo fototipo; evita di comprare le creme solari al supermercato o in farmacia, ma affidati sempre ad una Beauty Specialist, ti saprà consigliare il prodotto più adatto a te, per una pelle senza rughe e macchie.

2) PRESTA ATTENZIONE: prendi il sole a piccole dosi, abituando gradualmente la pelle all’esposizione solare. Evita di esporti al sole durante le ora di punta (dalle ore 12 alle ore 16.00) e ricordati di mettere più volte al giorno la protezione solare, anche quando la tua pelle sarà già abbronzata.

3) RIPARA: se vuoi evitare di ritrovarti con una pelle secca, disidratata, con rughe e che tende a desquamarsi e macchiarsi, è importante mantenerla costantemente idratata. Bevi molta acqua, meglio se calda e applica quotidianamente un buon prodotto idratante, lenitivo, antiossidante e ricostituente, in modo da riparare i danni del sole, contrastare il photoaging, prolungare ed intensificare l’abbronzatura.

Fissa un appuntamento

Commenti COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO O CHIEDICI UN CONSIGLIO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *